Il dialogo sociale per un legno piu' verde

Il dialogo sociale per un legno piu' verde

Il dialogo sociale per un legno più verde

È giunto alla fase conclusiva il progetto “Good Wood – Notes for a Green Social Dialogue”, finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma “EaSI”. “Good Wood”, di cui è partner il Centro Studi Tagliacarne, è stato coordinato da CONFAPI ed ha mirato a stimolare il dialogo sociale per lo sviluppo sostenibile del settore del legno, attraverso workshop e seminari che hanno coinvolto oltre 300 partecipanti di associazioni datoriali, sindacati, imprese, centri di competenza. In parallelo, è stata condotta un’attività di ricerca. Oltre che in Italia, il progetto ha agito in Portogallo (grazie ad Aimmp - Association of Industries of Wood and Furniture Portugal), in Bulgaria (con i partner Bulgarian Chamber of Commerce and Industry e Confederation of Labour Podkrepa) e a livello europeo con il partner Cei Bois (European Confederation of Woodworking Industries). Pur nella diversità dei contesti nazionali, emergono conclusioni condivise quali: il dialogo sociale è oggi una prospettiva decisiva nel settore per vincere la “sfida green”; è fondamentale includere “clausole di sostenibilità” nei contratti dal livello nazionale fino al livello aziendale, agendo lungo tutta la filiera; gli accordi europei rappresentano un traino cruciale ma vanno accompagnati da capillari azioni di sensibilizzazione e formazione a tutti i livelli; le parti sociali sono chiamate a promuovere partnership progettuali decisive, favorendo sperimentazioni e codici volontari per un cambiamento culturale dei vertici aziendali, dei lavoratori, dei consumatori; sono fondamentali tutte le forme di incentivazione che premino aziende virtuose e lavoratori. Da gennaio 2021, disponibili i materiali finali del progetto su: www.goodwoodproject.eu. 

Mosaico europa n. 20, 27/11/2020